Le Acli di Bergamo sui fatti di Roma

IL SOSTEGNO DELLE ACLI ALLA CGIL

 

Le violenze di ieri a Roma in particolare, da parte di manifestanti no-vax e l’attacco alla sede della CGIL sono di una gravità inaudita. Minoranze esagitate e gruppi apertamente fascisti pensano di mettere in discussione la libertà e la democrazia. Le Acli di Bergamo condannano queste violenze e l’attacco squadrista alla sede della CGIL, esprimono solidarietà al sindacato e ai poliziotti fatti oggetto di attacco. E’ venuto il momento di applicare la Costituzione e sciogliere le formazioni politiche fasciste come Forza Nuova.

 

Le idee se sono supportate da argomentazioni valide sono tutte rispettabili. Quando invece si ricorre alla violenza e alla sopraffazione si dimostra di non avere idee e di non avere nessun rispetto per la democrazia.

Il centrosinistra conquista Roma e Torino, ma vince l’astensione

Ebrei e cristiani: una storia complicata

Ebrei e cristiani: una storia complicata

E' uscita la seconda puntata de L'Astrolabio, il podcast di Molte Fedi. Asc...
Pubblicato

Pubblicato "Il mondo che verrà", il dossier ISPI

Le 10 domande per il 2021
Auguri di Natale in streaming

Auguri di Natale in streaming

Rivedi l'appuntamento con Daniele Rocchetti e Don Cristiano Re
E venne un uomo, meditazioni per i tempi di Avvento e di Natale

E venne un uomo, meditazioni per i tempi di Avvento e di Natale

Disponibile il libro scritto da don Cristiano Re
CAF Acli Bergamo ricerca operatori fiscali per il 2021

CAF Acli Bergamo ricerca operatori fiscali per il 2021

Per tutte le sedi della provincia di Bergamo