L'interesse di tutti e ben di più per salvare la casa comune

di Mauro Magatti | Lunedì 27 settembre
 
 
 
Avvenire
 
 
 
 
Le parole sulla sfida climatica ed ecologica rivolte dal segretario generale Antonio Guterres alla 76esima Assemblea generale dell’Onu sono state inequivocabili: «Il mondo non è mai stato più minacciato o più diviso, siamo sull’orlo di un abisso e ci muoviamo nella direzione sbagliata. Sono qui per dare l’allarme: il mondo deve svegliarsi». Sulla stesa linea, l’intervento del premier italiano e presidente di turno del G20, Mario Draghi, il quale ha affermato che la questione ambientale è una priorità assoluta che deve essere affrontata in maniera tempestiva e coraggiosa.
 
Nonostante la loro autorevolezza, nonostante la mobilitazione di una parte importante delle generazioni più giovani incoraggiate anche ieri da papa Francesco, queste dichiarazioni rischiano però di cadere nel vuoto: di fronte all’intrico di questioni, interessi, punti di vista sul cambiamento climatico, il mondo appare disarmato. E le tre leve (preziose) su cui possiamo contare presentano tutte gravi debolezze. La prima leva è l’accordo tra Stati. A ottobre si terrà a Kunming, in Cina, la Conferenza sulla biodiversità. E a novembre si terrà a Glasgow, in Scozia, una cruciale nuova Conferenza sul clima. Rispetto a Parigi 2015, la sensibilità è senz’altro cresciuta e si può dunque sperare in un atteggiamento ancora più cooperativo.
 
 
Il centrosinistra conquista Roma e Torino, ma vince l’astensione

Il centrosinistra conquista Roma e Torino, ma vince l’astensione

L'articolo di Internazionale | Martedì 19 ottobre

Fondi e competenze per affiancare il settore pubblico

Ebrei e cristiani: una storia complicata

Ebrei e cristiani: una storia complicata

E' uscita la seconda puntata de L'Astrolabio, il podcast di Molte Fedi. Asc...
Pubblicato

Pubblicato "Il mondo che verrà", il dossier ISPI

Le 10 domande per il 2021
Auguri di Natale in streaming

Auguri di Natale in streaming

Rivedi l'appuntamento con Daniele Rocchetti e Don Cristiano Re
E venne un uomo, meditazioni per i tempi di Avvento e di Natale

E venne un uomo, meditazioni per i tempi di Avvento e di Natale

Disponibile il libro scritto da don Cristiano Re