Molte Fedi in Valle Imagna

MOLTE FEDI IN VALLE IMAGNA

 

 

LA VALLE IMAGNA, DA TERRA DI EMIGRAZIONE A TERRA DI INTER-AZIONE

 

La collaborazione con le ACLI di Bergamo per la realizzazione di Molte Fedi nei territori ha dato l’occasione al gruppo di pensiero in Valle Imagna, oggi come in passato, di interrogarsi su temi importanti, quali la fragilità, le conseguenze della pandemia sulla comunità e la cura come valore aggiunto di umanità. 

Riprendendo il tema di quest’anno “Esodi. Poi strade che s’aprono improvvise”. il gruppo l'ha declinato in rapporto alla realtà valdimagnina: una riflessione che ha condotto alla questione dell’emigrazione, a tal punto da divenire una caratteristica che identifica gli abitanti, che dà un senso di appartenenza. 

 

Il primo incontro tratterà dell’esodo come uscita da sé, per incontrare l’altro.

 

Il secondo esodo sarà quello da un luogo verso un altro, il mettersi in cammino per cercare di migliorare la propria esistenza. 

 

Il terzo incontro avrà un carattere più pratico e sarà un luogo d’incontro dove confrontarsi sui temi emersi nelle serate precedenti.

Verso la Pasqua 2023

Verso la Pasqua 2023

Disponibile per il preordine il nuovo sussidio
Il respiro di Shlomo

Il respiro di Shlomo

Il podcast di Molte Fedi per la Giornata della Memoria
Molte Fedi fuoristagione

Molte Fedi fuoristagione

Gli appuntamenti della rassegna tra gennaio e marzo
Il ricordo di papa Benedetto

Il ricordo di papa Benedetto

Leggi il ricordo di Daniele Rocchetti
L'Astrolabio di Natale

L'Astrolabio di Natale

Dialoghi natalizi con Ambrogio Sparagna