Quel che resta del nucleare

Quel che resta del nucleare

 

 

 

 

Articolo de l'Essenziale

di Stefano Liberti | 29/07/2022

 

 

La centrale di Borgo Sabotino, vicino a Latina, aspetta dal 1987 di essere smontata. Ma è un’impresa molto complessa, anche perché quando fu costruita gli impianti non erano stati pensati per essere demoliti.

 

Quando entrò in funzione era la più grande d’Europa. Oggi giace spenta nei pressi del litorale pontino, a mostrare con la sua ingombrante presenza tutte le criticità di un possibile rilancio dell’atomo civile. Aperta dall’Eni nel 1963, la centrale nucleare di Borgo Sabotino, vicino a Latina, è una delle quattro presenti sul territorio nazionale, la prima mai costruita e quella che per ultima sarà smantellata.

 

A una data che nessuno è ancora in grado di indicare, con costi che nel frattempo hanno raggiunto livelli stratosferici.

 

La centrale è inattiva da quando, nel 1987, i referendum sul nucleare dichiararono chiusa la parabola dell’atomo civile italiano. Da allora è in attesa di essere smantellata. Il compito è stato affidato alla Sogin, la società pubblica costituita ad hoc nel 1999 per occuparsi del decommissioning, ossia lo smontaggio delle centrali e la messa in sicurezza dei rifiuti radioattivi.

 

Ma le operazioni avanzano a rilento, per difficoltà tecnologiche e per l’ostacolo di natura tutta politica dell’identificare un sito dove costruire il deposito nazionale di stoccaggio del materiale radioattivo.

 

CONTINUA A LEGGERE 

Ebrei e cristiani: una storia complicata

Ebrei e cristiani: una storia complicata

E' uscita la seconda puntata de L'Astrolabio, il podcast di Molte Fedi. Asc...
Pubblicato

Pubblicato "Il mondo che verrà", il dossier ISPI

Le 10 domande per il 2021
Auguri di Natale in streaming

Auguri di Natale in streaming

Rivedi l'appuntamento con Daniele Rocchetti e Don Cristiano Re
E venne un uomo, meditazioni per i tempi di Avvento e di Natale

E venne un uomo, meditazioni per i tempi di Avvento e di Natale

Disponibile il libro scritto da don Cristiano Re
CAF Acli Bergamo ricerca operatori fiscali per il 2021

CAF Acli Bergamo ricerca operatori fiscali per il 2021

Per tutte le sedi della provincia di Bergamo
Aldo Bonomi: investire sui giovani per nuove competenze

Aldo Bonomi: investire sui giovani per nuove competenze

Un territorio che si orienta: la presentazione del progetto