Acli: oltre i muri del carcere

Elio Dalla Zuanna

SettimanaNews | domenica 20 novembre 2022

 

Acli: oltre i muri del carcere

 

Un’apprezzata ricerca curata dall’Iref, Istituto di ricerca delle Acli nazionali, sul ruolo del Terzo settore nelle carceri, è stata presentata recentemente presso la Casa Circondariale di Busto Arsizio. È un’analisi approfondita che documenta l’impegno del “non profit” con le persone detenute: un lavoro che mira prima di tutto al reinserimento nella società.

 

Nel report sono descritte le attività che il Terzo settore – e in particolare le Acli – ha avviato per rendere più umano il carcere e accompagnare i detenuti durante il periodo di reclusione e nel postcarcere.

 

Cosa dicono le cifre

 

L’Associazione da anni è impegnata nell’organizzazione e nell’attuazione di progetti formativi, culturali e sportivi negli istituti di pena. «È difficile stimare il numero di organizzazioni impegnate con i detenuti, perché la maggior parte di esse sono piccole, alcune poggiano solo sul lavoro volontario», spiega Gianfranco Zucca, ricercatore Iref e curatore della ricerca.

 

«Negli ultimi due anni il numero dei detenuti è diminuito di 7.409 unità, ma c’è stato anche un crollo del volontariato che ha fatto crescere il rapporto tra volontari e detenuti, da 1 a 3,1 del 2019 a 1 a 5,4 nel 2020».

 

La flessione maggiore si è avuta nelle attività religiose (-61,3%) e nelle attività di formazione e di lavoro (-60,5%); anche le attività sportive, ricreative e culturali hanno accusato una diminuzione consistente tra i volontari (-56,5%); più bassa (31%) è la flessione rilevata tra i volontari impegnati in attività di sostegno alle persone e alle famiglie.

 

L’impegno del Terzo settore e dei suoi operatori (volontari o meno) all’interno delle carceri si esprime attraverso progetti specifici o supportando i compiti istituzionali dell’amministrazione, sia in partenariato con altri enti o da soli, coinvolgendo sia i detenuti sia i loro familiari.

 

Purtroppo la realtà carceraria è poco conosciuta; di fatto è molto trascurata dalla politica ed è lontana dai cittadini, il carcere appartiene a “un mondo altro”.

 

 

La cena solidale

La cena solidale

Lunedì 12 dicembre alle ore 20.00 presso la Trattoria D'Ambrosio da Giulian...
Chi fa Cosa: il calendario 2023

Chi fa Cosa: il calendario 2023

Con le illustrazioni di Silvio Boselli
Solidaria: l’agenda 2023

Solidaria: l’agenda 2023

La nuova edizione targata Bergamo Brescia 2023
Il consiglio provinciale

Il consiglio provinciale

La nuova presidenza eletta
Riscaldiamo l'inverno

Riscaldiamo l'inverno

La campagna di raccolta fondi contro il caro bollette