Laudato si': è tempo di risposte

LAUDATO SI': E' TEMPO DI RISPOSTE


di Michael Czerny | @Avvenire



Facciamo un dipinto di come è il mondo oggi: notizie spaventose su disastri correlati al clima – incendi, uragani, alluvioni e siccità, ondate di calore estivo e inverni tiepidi con punte di gelo terribile – ci giungono quasi quotidianamente da ogni parte del mondo. Milioni di famiglie in fuga, le loro case e le loro fonti di reddito distrutte “dal clima”, e queste persone vivono spesso, benché non sempre, in zone povere di risorse che non hanno alcun mezzo di ripresa. Come reagire? Le encicliche di papa Francesco Laudato si’ Fratelli tutti ci invitano a seguire le orme di san Francesco d’Assisi, immergendoci «nella meraviglia e nello stupore» della natura, che ci fa sentire «uniti a tutto ciò che esiste». San Francesco celebrava la bellezza della natura come «opera del Signore, una meraviglia ai nostri occhi». Così la natura è espressione dell’amore di un Dio personale che, rispecchiando in essa la sua provvidenza, portò l’intero universo all’esistenza, come altro da sé. (...)


«Siamo tutti connessi» ripete papa Francesco in tutta la Laudato si’ e, in modo complementare, anche in Fratelli tutti. Noi siamo interconnessi con il mondo creato, con tutti i nostri fratelli e sorelle nella famiglia umana, e con tutti quelli che verranno dopo di noi. Noi tutti esistiamo solo all’interno di una rete di relazioni. «L’esistenza umana si basa su tre relazioni fondamentali strettamente connesse: la relazione con Dio, quella con il prossimo e quella con la terra» (LS 66). «Tutto è in relazione, e tutti noi esseri umani siamo uniti come fratelli e sorelle in un meraviglioso pellegrinaggio, legati dall’amore che Dio ha per ciascuna delle sue creature e che ci unisce anche tra noi, con tenero affetto, al fratello sole, alla sorella luna, al fratello fiume e alla madre terra» (LS 92). Laudato si’ riguarda il cosa deve essere fatto. Fratelli tutti riguarda il chi lo dovrà fare. Se Laudato si’ ci ricorda che la terra è la nostra casa comune e la nostra eredità condivisa, Fratelli tutti sottolinea che noi tutti siamo creati fratelli e sorelle, membri di un’unica famiglia. (...)


Leggi l'articolo completo


Inaugurato il nuovo ACLI social bar a Nembro

Inaugurato il nuovo ACLI social bar a Nembro

Si chiama amòké e ospiterà il corner Azimut Cafè
Al via il secondo corso in Persico

Al via il secondo corso in Persico

Dal 21 novembre al 22 dicembre
Incontro sulla figura di Vittorio Arrigoni

Incontro sulla figura di Vittorio Arrigoni

Mercoledì 6/12 allo Spazio Polaresco
Grammatica per una buona politica

Grammatica per una buona politica

Sei incontri nel 2024 attorno a parole chiave dell'impegno politico
L'inaugurazione di Acli Social Bar a Nembro

L'inaugurazione di Acli Social Bar a Nembro

Sabato 18 novembre alle 18.00