Islam | Sumaya Abdel Qader - Il dattero, il frutto del Corano - evento Moltefedi

Data

10 Ottobre 2020

Ora di inizio

12:00

"O voi che credete, mangiate le buone cose di cui vi abbiamo provvisto e ringraziate Allah"



Marook è un tipico dolce siriano ripieno di datteri (ma non solo), consumato a Ramadan, spesso proprio per rompere il digiuno restando nella tradizione profetica di usare il dattero per concludere la giornata di digiuno. 

Dosi per 6 / 7 persone 

1 bicchiere e mezzo di latte tiepido

mezzo bicchiere burro fuso

1 uovo

3 cucchiai di zucchero 

1 cucchiaio di lievito di birra secco 

1 cucchiaino sale

1 cucchiaino semi anice 

1 cucchiaio lievito per dolci

1 cucchiaio mahlab (spezia che si trova nelle macellerie arabe)

4 bicchieri e mezzo di farina

Per la farcitura: 

Cioccolato 50%

Oppure pasta di datteri

Oppure uvetta

Oppure farina di cocco

Per spennellare i fagotti prima di infornare:

Rosso d'uovo 

Un cucchiaino di aceto bianco

2 cucchiaini di latte

Semi di sesamo da cospargere sopra

Per spennellare i fagotti dopo la cottura e farli apparire lucidi:

1/4 di bicchiere di acqua con 3 cucchiai di zucchero precedentemente bolliti e raffreddati. 

Cocco per spolverare sopra.



-

In una ciotola mettete il latte tiepido, l'uovo, lievito di birra secco, i 3 cucchiai di zucchero e il burro buso. 
Mescolare e lasciateli 5 min. Aggiungete 3 bicchieri di farina dei 4 e mezzo previsti e il lievito per dolci, il mahlab, l'anice, il sale. 
Iniziate a impastare e appena gli ingredienti sono stati assorbiti iniziare ad aggiungere la restante farina fino ad ottenere un impasto monbido. 
Fate una pallina e lasciatela riposare un'ora con una pellicola sopra. 

Una volta cresciuto l'impasto si può maneggiare facilmente e si può dare la forma che si vuole farcendo l'impasto con gli ingredienti suggeriti sopra. 
Si possono fare dei fagotti ripieni, trecce o anche una sorta di danubio (tante palline farcite messe vicine in una unica teglia).

Cottura: per circa 20 minuti a 180/200 gradi centigradi, dipende dai vostri forni.




-
 

Sumaya Abdel Qader, sociologa e scrittrice, è una delle fondatrici dei Giovani Musulmani d’Italia (GMI). Il suo ultimo libro è “Quello che abbiamo in testa” (Mondadori, 2019).


Dove vedere la diretta:

sulla pagina facebook di Molte Fedi

sul sito di Molte Fedi, al link https://www.moltefedi.it/streaming.html