Perché è così difficile (in Italia) predisporre il piano di rilancio

di Mauro Magatti | venerdì 08 gennaio

 

 

Corriere della Sera

 

 

Con un debito che ha raggiunto i 2.600 miliardi di euro (160% del Pil), i 209 miliardi del Next Generation Eu (a cui si potrebbero aggiungere i 37 del Mes) sono per l’Italia davvero provvidenziali. Eppure, per quanto possa sembrare paradossale, il Recovery Plan sta risultando per il governo una prova più difficile del previsto.

 

Come è possibile che ci siano tante difficoltà a predisporre un piano di rilancio che può far conto su risorse mai viste? I problemi dei nostri assetti istituzionali e della macchina burocratica sono stati già ampiamente discussi. Ma non è solo di questo che si tratta. Al fondo c’è una questione culturale, una specie di «blocco» della nostra capacità di «credere» e quindi di costruire il futuro. Come ha osservato W. Benjamin, credito e debito sono due termini che l’economia moderna ha ripreso dal vocabolario religioso adattandoli alle proprie esigenze.

La tradizione protestante (di cui c’è ancora traccia in Germania e nei Paesi cosiddetti frugali) legava il debito, contrapposto alla virtù del risparmio, al senso di colpa. Mentre il credito — con l’obbligazione che comporta — era visto come lo strumento fiduciario per discernere le iniziative idonee a creare ricchezza privata e prosperità pubblica. Molto concretamente, il nesso debito-credito è stato il modo per gestire la delicata questione del rischio dell’agire economico che implica sempre un certo atto di «fede». Tanto nell’imprenditore (che deve «credere» nella sua idea) quanto nell’investitore (che a sua volta deve essere convinto della bontà della proposta).

 

LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO

2021 al lavoro: grazie!

2021 al lavoro: grazie!

Lascia la recensione
Con il vostro sostegno finanzieremo 11 borse lavoro
Leggi di più

"I dimenticati di Lipa": Gigi Riva racconta l'emergenza in Bosnia

Lascia la recensione
Giovedì 21 gennaio alle 20:30 l'evento online organizzato da Rete della Pac
Leggi di più
TOWARDS 2023: Giorgio Gori e Emilio Del Bono in dialogo

«Towards 2023»: Giorgio Gori e Emilio Del Bono in dialogo

Lascia la recensione
Rivedi l'incontro online di venerdì 15 gennaio
Data
15 Gennaio 2021
Ora di inizio
18:30
Leggi di più
Servizio Civile Universale, il bando2021

Servizio Civile Universale: il bando per il 2021

Lascia la recensione
Quest’anno le Acli Provinciali di Bergamo hanno a diposizione 4 posti per 3
Leggi di più
Pubblicato

Pubblicato "Il mondo che verrà", il dossier ISPI

Lascia la recensione
Le 10 domande per il 2021
Leggi di più
e Acli di Bergamo ricercano un coordinatore/una coordinatrice per lo sviluppo della rassegna Molte Fedi sotto lo stesso cielo

Le Acli di Bergamo cercano un coordinatore per la rassegna culturale Molte Fedi sotto lo stesso cielo

Lascia la recensione
Inoltra la tua candidatura
Leggi di più