La Comunità di Bose ha deciso di destinare alle ACLI di Bergamo il contributo per le spese sostenute dalle ACLI nazionali durante le giornate di spiritualità del febbraio scorso.

Un gesto che ci ha commosso.

Il Presidente delle Acli di Bergamo Daniele Rocchetti ha disposto, con l’approvazione della Presidenza, che il contributo venga versato a RIBES, il Consorzio di cooperative del sistema ACLI.

In questo momento la situazione di molte delle comunità e dei servizi residenziali per per persone fragili e non autosufficienti è veramente vicina al collasso. Stanno tenendo duro ma non è facile. La maggior parte dei Dispositivi di Protezione Individuale (DPI) nelle scorse settimane è stata destinata alle strutture sanitarie. Questo per le nostre cooperative ha significato far fronte al reperimento di materiale per garantire la continuità dei servizi attraverso canali multipli e differenziati. In tanti casi, dovendo sostenere costi molto alti.

Ringraziamo pertanto il Priore di Bose Luciano Manicardi, il Consiglio economico e l’equipe di ospitalità.

Ci sono gesti che raccontano, in verità, il profilo umano ed evangelico di una vita e di un’esperienza.
Grazie per averlo mostrato.