Martedì 12 novembre, 20.45, Sala Gamma di Torre Boldone

TORRE BOLDONE Cent’anni fa, il 18 gennaio 1919, l’approvazione dell’appello Ai liberi e forti da parte di don Luigi Sturzo e di un manipolo di collaboratori, all’albergo Santa Chiara di Roma, dava il via alla costituzione del Partito Popolare Italiano, prima esperienza partitica organizzata da cattolici nella storia d’Italia. Proprio a partire da questo anniversario il Circolo culturale don Luigi Sturzo di Torre Boldone organizza la serata “Un nuovo appello ai liberi e forti del ventunesimo secolo è possibile?”. L’appuntamento, ad ingresso libero, è per martedì 12 novembre, ore 20.45, presso la Sala Gamma di via Santa Margherita.

Oggi infatti il tema dei cattolici in politica torna infatti a essere vividamente discusso. Come si può leggere produttivamente quell’evento, comprendendo e rispettando la sua storicità, ma riprendendone e rilanciandone in qualche modo l’insegnamento, il frutto ricco e positivo che esso portava nella storia?

A guidare l’incontro sarà il professor Guido Formigoni, docente di Storia contemporanea alla IULM di Milano che per 15 anni ha lavorato presso l’Archivio per la storia del movimento sociale cattolico in Italia. Oggi, tra i vari incarichi, è condirettore della rivista “Ricerche di storia politica” (Il Mulino) e coordinatore del comitato scientifico per la pubblicazione dell’Opera omnia del cardinal Carlo Maria Martini.

Scarica il volantino in PDF