Dopo il Comune di Bergamo, anche le Acli provinciali aderiscono al network dei “Comuni amici della famiglia”, ideato dall’Agenzia della Provincia Autonoma di Trento per la famiglia, la natalità e le politiche giovanili.

Il network costituisce la rete dei Comuni e delle Associazioni che, a livello nazionale, intendono promuovere politiche per il benessere familiare sulla base del know-how sviluppato dalla Provincia autonoma di Trento. Le Acli di Bergamo, attraverso la delega alle Politiche Familiari, e attraverso la collaborazione con la Provincia di Trento, si propongono di diffondere sui territori una cultura promozionale e non solo socio-assistenziale della famiglia, collaborando e sostenendo le Amministrazioni locali che intendono introdurre politiche familiari sempre più efficaci e diffuse. La rete è un moltiplicatore di risorse e di scambi di informazioni, esperienze e idee. Consente di conoscere e sperimentare nuove politiche, nuovi modelli organizzativi e di welfare.

L’adesione al network consente infatti l’accesso e la visibilità sul sito dell’Agenzia per la famiglia del Trentino. Permette inoltre di acquisire materiali e informazioni e di conoscere le buone pratiche dei Comuni family friendly, di ricevere la newsletter periodica di informazioni e di accedere alla piattaforma di formazione a distanza.

Ad oggi fanno parte della rete alcuni piccoli comuni della bergamasca. Sono i cinque Comuni dell’Unione comuni della Presolana: Rovetta, Cerete, Fino del Monte, Onore, Songavazzo. Ma si spera che la rete si intensifichi anche attraverso il ruolo trainante del Comune di Bergamo.