Roma, 3 luglio

“Buon lavoro a David Sassoli, eletto Presidente dell’Europarlamento – ha dichiarato il Presidente nazionale delle Acli, Roberto Rossini – siamo sicuri che si impegnerà con spirito di servizio per un’Europa forte perché attenta soprattutto ai deboli e che saprà rappresentare la volontà popolare europea. 

Auspichiamo che anche le altre cariche che guideranno la Commissione Europea e la BCE possano andare oltre gli schieramenti di provenienza per costruire un’UE più attenta agli ultimi. 

In merito ai modi con i quali sono stati scelti i vertici europei, abbiamo purtroppo assistito ad una negoziazione non sempre alta in cui ha dominato l’asse strategico tra Germania e Francia. Nei prossimi giorni capiremo se l’Italia saprà dimostrare la propria forza e saprà rappresentare al meglio le sue competenze, al momento ci sembra che questo non sia avvenuto.

Crediamo inoltre che debba essere assegnata alla nuova Presidente di Commissione la delega all’immigrazione e alla cooperazione: sarebbe un chiaro segnale che la questione è in cima alle priorità della nuova Europa”.

Roberto Rosini,
Presidente nazionale delle Acli