Venerdì 7 giugno 2019
Aula Negri da Oleggio, ore 9.00-13.30
Largo A. Gemelli, 1 – Milano

DARE VOCE AGLI INVISIBILI
Le povertà in Lombardia dal Rei al RdC
Organizzato da Alleanza contro la povertà in Lombardia e Dipartimento Sociologia Università Sacro Cuore di Milano

A partire dal monitoraggio realizzato dall’alleanza contro la poverta sulla attuazione del Reddito di Inclusione, il Seminario si pone l’obiettivo di fare il punto sull’avvio del Rdc in Regione Lombardia, dedicando un’attenzione di rilievo alle dimensioni delle povertà, a partire dai soggetti “invisibili” più fragili, i minori, i senza dimora, gli stranieri e l’esigenza di una fattiva integrazione tra politiche nazionali, e regionali per promuovere inclusione. Ingresso libero gratuito

Programma

Ore 9.00
Saluti istituzionali
Fausto COLOMBO, delegato del Rettore per la comunicazione
Marco LOMBARDI, Direttore Dipartimento di Sociologia

Ore 9.20
Introduce e Coordina
Paola GILARDONI, portavoce Alleanza contro la povertà in Lombardia

Ore 9.30
Le povertà: un’emergenza inascoltata
Giancarlo ROVATI, sociologo Università Cattolica del Sacro Cuore
Roberto ROSSINI, Portavoce Alleanza contro la povertà

Ore 10.15
Il monitoraggio del Reddito di Inclusione in Lombardia
Luca FANELLI, ActionAid International Italy
Arianna SAULINI, Save the Children

Ore 11.45
L’esperienza del contrasto alla povertà e grave marginalità nei territori
Maria Carolina MARCHESI, Assessore Politiche sociali, Comune di Bergamo
Filippo PAGANO, direttore vicario del coordinamento Inps Milano Metropoli

Ore 12.15
Il Reddito di cittadinanza, misura di contrasto alla povertà e di inclusione lavorativa
Domenico PARISI, Presidente Anpal (Agenzia nazionale politiche attive del lavoro)
Giuliano QUATTRONE, Direttore regionale Inps Lombardia

Ore 12.45
L’attuazione del Reddito di cittadinanza in Lombardia
Melania DE NICHILO RIZZOLI*, Assessore al Lavoro istruzione e formazione Regione Lombardia
Stefano BOLOGNINI, Assessore alle Politiche sociali, abitative, disabilità Regione Lombardia

Ore 13.15
Conclusioni
Valeria NEGRINI, Portavoce Forum Terzo Settore Lombardia