Sono proprio le strette di mano ad aprire la testimonianza di Staffan De Mistura, protagonista assoluto della diplomazia internazionale, a Bergamo: è il suo primo incontro pubblico – il 16 gennaio, nell’affollatissima ex chiesa di Sant’Agostino in Città Alta, a conclusione della rassegna “Molte fedi sotto lo stesso cielo” organizzata dalle Acli di Bergamo – dopo aver lasciato a fine dicembre l’incarico di inviato speciale delle Nazioni Unite per il processo di pace in Siria. Leggi di seguito l’articolo di Daniele Cavalli comparso su Bergamo Economia.