I confini possono essere subiti quando pensati come recinti, barriere, muri invalicabili. Quando immaginati a tutela di identità. Perché, in questo caso, gli sconfinamenti generano primariamente paura, avversità, necessità di individuare un nemico dal quale difendersi. Ma i confini possono anche essere occasione per sconfinare, per incontrare altro e altri, per avvicinarsi a sguardi inediti sulla realtà, per generare vita nuova.

Perché anche oggi si dica: “mai più (La guerra)!”
Ragioni e principi storico-culturali della nascita dell’unione europea e la loro urgente attualità
Incontro con RAFFAELE MANTEGAZZA Pedagogista e Formatore
Venerdì 12 aprile 2019 ▪ Ore 20,45
Oratorio di Mapello ▪ Via Puccini, 8

ACLI Via San Bernardino, 59 24122 Bergamo aclibergamo@gmail.com
Ass. Gruppo LIBERAMENTE
Comunità SAN FERMO
Gruppo AEPER
Parrocchie MAPELLO – AMBIVERE – VALTRIGHE
Fondazione DON PRIMO BONASSI