Nel quarto incontro del percorso formativo sull’economia e il modello di sviluppo abbiamo chiesto ad Alberto Bonacina, insegnante, di sviluppare la questione ambientale, in particolare quali limiti occorre porre allo sviluppo economico indiscriminato.

Il modello economico dominante impone un imperativo della crescita che non viene messo in discussione. Occorre uscire dalla logica della crescita a tutti i costi. I problemi sono tutti collegati, soprattutto nella questione ambientale dove la responsabilità é soprattutto umana. È possibile valutare l’impronta ecologica mondiale, ma occorre rilanciare la capacità di rigenerarsi a partire soprattutto dal livello ambientale.

Abbiamo ospitato nella seconda parte l’esperienza “Il giardino della frutta”, azienda agricola della Valle Imagna.