“Ha senso la proposta del ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico Luigi Di Maio di rendere più difficili e costose le assunzioni a tempo determinato per ridurre la precarietà? La bozza del decreto dignità prevede il ritorno delle causali sopra i 12 mesi e un aumento dei contributi dello 0,5% per ogni rinnovo, il cui numero massimo scende da cinque a quattro”.

LEGGI TUTTO …