Per la formazione del nuovo governo serve altro tempo. E questo tempo, nella misura di alcuni giorni, è stato chiesto al presidente Mattarella prima dalla delegazione del Movimento 5 Stelle e poi da quella della Lega. Richiesta che – secondo quanto si apprende – è stata accolta dal Presidente della Repubblica. Il nodo è quello del «contratto di governo», che servirà per armonizzare i programmi di due forze politiche che in alcuni punti sono ancora distanti. Perfino «molto distanti», come ha sottolineato Matteo Salvini a proposito per esempio del tema immigrazione, su cui chiede «mani libere per fermare il business dello sfruttamento». Tuttavia, ha sottolineato il leader del Carroccio, «stiamo facendo tutto il possibile per trovare la quadra, anche se non è facile ma è ciò che mi sono impegnato a fare fin dall’indomani delle elezioni». E ancora: «Se avessimo ragionato in termini di sondaggi e di opportunismi avremmo potuto lasciare tutto nelle mani del presidente con la prospettiva di un rapido ritorno al voto. Invece siamo qui».

LEGGI TUTTO …