Questa è la seconda puntata di un discorso su informazione e disinformazione, a partire dalla vicenda Facebook-Cambridge Analytica. Riassunto della prima puntata: noi decidiamo in base alle informazioni che abbiamo. Quindi, informazioni infondate causano decisioni a casaccio, e la cosa riguarda tutti noi. Inoltre: la disinformazione c’è sempre stata, ma in rete va più in fretta e più lontano, la producono più persone e può farlo anche un qualsiasi signor Nessuno, cattura più facilmente l’attenzione, è verificata di meno perché anche la fruizione è più veloce.

LEGGI TUTTO …