Le elezioni del 4 marzo scorso hanno sancito, in modo netto ed equivocabile, non solo l’irrilevanza del cattolicesimo in politica ma soprattutto l’irrilevanza della Chiesa a modificare i comportamenti sociali nei confronti della politica. I risultati, in tutta Italia ma soprattutto dalle nostre parti ritenute un tempo feudi cattolici, rendono evidente la netta distanza tra la linea della Chiesa su alcuni temi forti e le scelte dell’elettorato cattolico. Che va da tutt’altra parte e senza grossi patemi d’animo.

LEGGI TUTTO …