A una prima lettura delle liste, per le elezioni di marzo non si è ripetuta quella grande ondata che nel 2013 aveva convinto tantissimi presidenti di associazioni a candidarsi in politica. Spiccano i nomi di Rossella Muroni (Legambiente), Vincenzo Zoccano (Forum Italiano Disabilità), Vincenzo Spadafora (ex Unicef), Raffaella Mascherin (ANFN)

Stando alla notorietà, il volto più conosciuto che dalla società civile si candida ad entrare in Parlamento è forse quello di Giusy Versace, classe 1977, atleta paralimpica, conduttrice tv, volontaria dell’Unitalsi: è candidata nella lista di Forza Italia in Lombardia, nel collegio di Varese, per la Camera. Ma quanto a “peso”, sono due i grandi nomi che con le elezioni 2018 hanno scelto di mettersi per la prima volta alla prova con la politica, quello di Rossella Muroni e di Vincenzo Spadafora. Muroni è presidente di Legambiente, si è dimessa a dicembre dopo 22 anni di militanza nell’associazione ambientalista per candidarsi con Liberi e Uguali e coordinarne la campagna elettorale. Spadafora è stato dal 2008 al 2011 presidente del Comitato Italiano per l’UNICEF e poi il primo Garante Nazionale per l’Infanzia e l’Adolescenza: è candidato con il Movimento 5 Stelle.

LEGGI TUTTO…