Il 24 luglio 2017 è scomparso Giovanni Bianchi, poliedrico intellettuale e politico del nostro tempo, nonché per molti anni amico e sostenitore della nostra Rivista. Quale eredità ci consegna un uomo di fede, con una spiccata passione culturale, impegnato a fianco dei lavoratori nel sindacato e in politica? Come ha potuto spendersi a vantaggio del bene comune, in tutte le situazioni conflittuali che la storia gli ha dato da vivere?

LEGGI TUTTO…