“Nella sua conferenza stampa di fine anno, in cui il presidente Gentiloni ha tracciato un bilancio della sua legislatura, è emersa una linea politica improntata all’equilibrio e all’ordine, nel tentativo di garantire un governo al Paese in una fase delicata della sua storia. In questo compito, è risultato decisivo il ruolo del Presidente della Repubblica”. Lo ha affermato Roberto Rossini, presidente nazionale della Acli commentando l’incontro di fine anno che il presidente del Consiglio ha tenuto con la stampa.

 

“Le prossime elezioni probabilmente vedranno “un non vincitore e tanti non sconfitti”. Confidiamo – aggiunge il presidente nazionale delle Acli –  che la fase politica che seguirà possa essere ugualmente ordinata e che le forze politiche dimostrino responsabilità nel dare un governo stabile al Paese.

 

Le Acli – conclude Rossini – intendono inoltre sottolineare l’attenzione alle formazioni sociali che il presidente Gentiloni ha tenuto nel corso del suo mandato, come ad esempio sulle misure di contrasto alla povertà e per la riforma del terzo settore, ed auspicano che con il prossimo governo questo metodo di coinvolgimento si possa rafforzare”.