Il presidente dell’Inps: «Proprio mentre aumenta tra la popolazione autoctona la percezione di un numero eccessivo di immigrati, abbiamo sempre più bisogno di migranti che contribuiscano al finanziamento del nostro sistema di protezione sociale». Quelli regolari versano ogni anno 8 miliardi contributi sociali e ne ricevono 3 in termini di pensioni e altre prestazioni sociali, con un saldo netto di circa 5 miliardi per le casse dell’Inps

 

Versano 8 miliardi, ne ricevono 3 in prestazioni sociali. Sono i numeri appena elencati da Tito Boeri, presidente dell’Inps, il quale conferma, perché era già intervernuto sull’argomento, che gli immigrati contribuiscono in modo determinante alla crescita della ricchezza in Italia, fornendo al sistema Paese un punto di Pil sotto forma di contributi. «Abbiamo calcolato che sin qui gli immigrati ci hanno regalato circa un punto di Pil di contributi sociali a fronte dei quali non sono state loro erogate delle pensioni».

 

 

 

 

 

 

 

LEGGI TUTTO