Nel 2016 rallenta il consumo di gioco nella città di Bergamo: -11,4% la raccolta da slot nei bar e nelle tabaccherie, -7,8% i Gratta&Vinci. In Italia +7% il consumo di gioco: grazie alla regolamentazione decisa dal comune, la città di Bergamo scende sotto la media nazionale, regionale e provinciale

«Dai dati provvisori in nostro possesso pare proprio che il regolamento del Comune di Bergamo per contrastare l‘azzardo abbia cominciato a dare qualche risultato significativo». A parlare è dice il Sindaco di Bergamo Giorgio Gori, esponendo i dati provvisori dei Monopoli di Stato sulla raccolta di gioco nel capoluogo e nella provincia di Bergamo nel 2016, numeri sciorinati da Gori in occasione di un incontro con i sindaci della zona omogenea urbana di Bergamo, un parterre di 23 sindaci a cui si è aggiunto il comune di Seriate.

LEGGI TUTTO…